QUANTO STAMPARE? DOVE STAMPARE?

Mi rendo conto sempre di più che da un lato si è persa la volontà di stampare materiale pubblicitario. Vuoi per una questione di risparmio, etica, abitudine all'utilizzo esclusivo dei social o solo per pigrizia.

D'altro canto è anche vero che noto, soprattutto da parte di molti artigiani, la voglia di distinguersi, farsi notare . Per esempio inserendo nei pacchetti piccoli biglietti di ringraziamento, cartoline o anche solo foglietti scritti (meravigliosamente) a mano.

La domanda è: c'è una giusta quantità, o una minima, di materiale cartaceo che dovresti pensare di stampare durante l'anno?

Secondo me sì. Ti faccio qualche esempio.

  • Hai un negozio fisico. Quindi devi attirare l'attenzione della gente vicina a te. Potresti creare delle piccole presentazioni da lasciare agli eventi della tua città, pensare a promozioni dedicate o abbellire i pacchetti regalo con bigliettini personalizzati. Nel caso tu stia pensando di organizzare qualche grosso evento, come fanno per esempio le palestre o i locali serali, forse vale la pena considerare di stampare manifesti e volantini. Considera che poi devi distribuirli, ok? Conosco gente che ha in cantina volantini di 5 anni fa. Perché ha esagerato con le quantità e non ha avuto il tempo di portarli in giro.
  • Hai un negozio online. Chi ti sceglie ti ha notato navigando in rete. Allora potresti decidere di stampare dei  ringraziamenti da inviare insieme alla merce, un coupon, una presentazione di te o l'invito a seguirti anche su altri canali social o, per esempio, su Etsy.
  • Vendi servizi, non prodotti. Chi ti sceglie non compra beni fisici. Mettiti nei panni dei tuoi clienti a pensa a quanto sarebbe carino ricevere ogni tanto qualcosa di vero, reale. Magari informazioni su un progetto nuovo a cui stai lavorando o semplicemente un saluto. In questo caso una bella cartolina spaccherebbe.

Una volta che hai preso l'iniziativa e deciso di realizzare qualcosa non sai a chi far stampare?

Mi sento di dirti questo.

Se hai una certa dimestichezza con i programmi di grafica e sei sicuro di quello che fai, secondo me puoi rivolgerti alle tipografie online. Attenzione però che il supporto tecnico è quello che è e rischi di ricevere della merce che non ti soddisfa.

Se invece non hai tempo, voglia o vorresti qualcosa che non sei in grado di realizzare ("a ognuno il suo mestiere" è una grande verità) rivolgiti a una copisteria o una tipografia della tua città. Sicuramente sapranno consigliarti, toglierti dubbi ma soprattutto vedere un'anteprima fisica di quello che vuoi realizzare.

Fissa sempre un budget e non esagerare con i contenuti. Il tempo di lettura deve essere breve.

Prediligi una carta riciclata, dove possibile.

E ci siamo.

 

 

Photo by Annie Spratt on Unsplash

Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Facebook
Instagram189